Liberty

by Klippa Kloppa

/
  • Streaming + Download

    Pre-order of Liberty. You get 10 tracks now (streaming via the free Bandcamp app and also available as a high-quality download in MP3, FLAC and more), plus the complete album the moment it’s released.
    Purchasable with gift card
    releases September 20, 2019

      €7 EUR  or more

     

  • Record/Vinyl + Digital Album

    Includes digital pre-order of Liberty. You get 10 tracks now (streaming via the free Bandcamp app and also available as a high-quality download in MP3, FLAC and more), plus the complete album the moment it’s released.
    digital album releases September 20, 2019
    item ships out within 5 days

      €18 EUR

     

1.
02:17
Si sentiva il grugnire dei cinghiali La notte non sarebbe mai finita La luce spenta come la speranza A volte com’è gelida la vita Chi sono quelle streghe maledette Che la notte vanno in sogno alle bambine Trasformano cavalli in sella bianca In miseri bastardi traditori Saranno percezioni del domani Della strana gente che si trova in giro Diffida di quei pacifisti, i primi perbenisti Professano ma non si aprono all'amore Monete d’oro e maschere d’argento Ne incontrerai di anime svilite Col viso pallido e il doblone nella mano Un soldo vale più delle loro stesse vite
2.
La musica è un pallone A rimbalzo controllato La nostra familiarità Io ti ho sempre amato Lui è il padrone delle note Faccia le sue ricerche Un cecchino che ci punta E noi a braccia aperte Come menti nella musica Come una vecchia chitarra Che ti indica lei stessa Quando è il momento di usarla Composto, ci soffi sopra Ed è già il tuo compleanno Alla fine della giostra Fai quello che ti viene bene Che alla fine della giostra È anche quello che conviene Per sentirsi sempre liberi Per procacciarsi viveri Per diventare ceneri Da solo lui si avvia Per la sommità della montagna Disteso sul divano E senza cambiarsi la maglia Quattro accordi fuori moda Ognuno ha i suoi riferimenti Ti lascerò senza un perchè Ognuno ha solo i suoi momenti Come menti nella musica Come una vecchia chitarra Che ti indica lei stessa Quando è il momento di usarla Composto, ci soffi sopra Ed è già il tuo compleanno Alla fine della giostra Fai quello che ti viene bene Che alla fine della giostra È anche quello che conviene Per sentirsi sempre liberi Per procacciarsi viveri Per diventare ceneri
3.
02:41
Ho la voce rotta dall’emozione Non so se ci arrivo alla fine della canzone Nuove forme di presunzione Dobbiamo rimediare fiori di Bach Medico britannico Edward Bach Toccata e fuga in Re minore Johann Sebastian Bach Sento forte un brivido ai piani alti Non sopporto che condividi il palco con altri Mentre canti alle mie spalle La lezione forse non è bastata Nega sempre nega Ragazza capitolata No, non sono mai stata madre Dobbiamo rimediare fiori di Bach Medico britannico Edward Bach Toccata e fuga in Re minore Johann Sebastian Bach
4.
03:58
Parli come se fossi un mio problema Le persone non sono mai problemi A meno che non abbiano problemi trascinati dall'infanzia E ti stiano molto vicini Ma se ci penso non conosco nessuno Capace di convivere con quei bambini Osservo tutti i giorni un mio vicino di casa Ci scambiamo il buongiorno e gli sguardi Ma non lo conosco Secondo me lui ha una bella vita E non prende mai l'ascensore Temo non voglia scambiare due chiacchiere con me Oppure soffre di claustrofobia Comunque vadano le cose è un'occasione per sentirmi un pò inadatta Invidio molto la signora dai capelli bianchi Che si vanta dei suoi anni Indossa sempre vestiti strani E ti guarda con la sfida di chi pensa "cosa guardi" Gli altri vicini giocano sempre a carte Spendono molti soldi in gratta e vinci E si raccontano le sconfitte la sera Prendendosela con i numeri e col destino Intanto giannino, il marito, è come un fantasma e mentre la moglie gioca con gli altri Lui va in bici a fare la spesa
5.
02:43
6.
Ci prepariamo Allestiamo Incroci in corridoio Contromano Lo devo fare ora Ora ci penso Rimango fuori luogo Se no mi astengo Arriva la bufera nera Ci ripariamo Ci prende sempre in pieno Lyudmila Pavlichenko Provo a fermare l’attimo L’inchiostro si cancella Vedo una stella Arriva la bufera nera Ci ripariamo Ci prende sempre in pieno Lyudmila Pavlichenko
7.
Due poemi in codici, Eroici, comici, atomici Non decifrabili, intraducibili (al di fuori di momenti di assoluta assenza di confini spirituali) Ti ricordo coperta da un velo Non so nulla di te come il velo di Omero È pertanto che invoco la realtà universale Che sveli chi sei e chi eri Ti ricordo coperta da un velo Non so nulla di te come il velo di Omero È pertanto che invoco la realtà universale Che sveli chi sei e chi eri Davanti al dito indice Si svela la tua indole Non soccombere, cambiati (a seconda che tu sia accecato dall’amore o dallo spettro del potere) Mi ricordi coperto da un velo (come Omero) Siamo liberi ostaggi del falso e del vero È pertanto che invochi la realtà universale Che sveli chi sono e chi ero Mi ricordi coperto da un velo Non sai nulla di me come il velo di Omero È pertanto che invochi la realtà universale Che sveli chi sono e chi ero
8.
Dentro, niente senso d’orientamento L’ascensore sale come un razzo Al numero tre del palazzo Dal primo sguardo Intuisci il mio umore Un bilancio di chili Di parole d’amore a gettone In giro parole che non digerisco Che neanche capisco In mente il tuo tono ha il suono di un disco Io non subisco la vita Arrivo da te e incido sull’atmosfera Una persona che riempie la piazza da sola Non lo potete negare Io non subisco l’amore Se arrivi da me e incidi sull’atmosfera Una persona che riempie la piazza da sola Non lo posso negare
9.
03:57
Bianca, l’amicizia Lenisce l’ingiustizia Legami che distruggono i confini Come le bugie dei bambini Pensieri dalla linearità orbitale Senza legame con il reale Nera, senza rispetto Crisi di identità allo specchio Il mio nemico mi incita Il personaggio recita Spettacolo malsano e surreale La vendetta di Diana e le sue dame Pittori, padri e maschere barocche Liberty, Naif, Nature Morte Colore interiore che cambia lo scenario Un unico: reale e immaginario Verde, l’amore Il mio gesto oltre la tua intenzione “Ti vedo bene”, “cosa fai stasera” “Inseguo la mia ennesima chimera” Accetta il mio consiglio da inesperto Stai sempre dalla parte di te stesso Azzurra, la nave Non si è mai fermata Dal giorno in cui è salpata “Viandante sul mare di nebbia”* Beethoven, il suono della sabbia “Un uomo e una donna davanti alla luna”* Ti lascio andare, mi lasci la fortuna Pittori, padri e maschere barocche Liberty, Naif, Nature Morte Colore interiore che cambia lo scenario Un unico: reale e immaginario
10.
Si muore troppe volte e all’improvviso Ti fai strappare l’ultimo sorriso Non lo conosco il quadro che descrivi Sei frutto dell’esempio che ricevi Come si chiama il drink che hai bevuto? Saluta il tuo parente sconosciuto! Per chi ti vuole come non sei tu Fai mille giravolte col tutù Continuerai a parlare a un’ombra assente, Confusa tra il ricordo ed il presente? Quanto trambusto una separazione Ne segue sempre l’alba di un’unione Cresciuto con amore, in un’altra stanza Con questo umore meglio la distanza “Benvenuto” nonostante il malumore La grazia è solo delle anime buone Continuerai a parlare a un’ombra assente, Confusa tra il ricordo ed il presente? Quanto trambusto una separazione Ne segue sempre l’alba di un’unione Tutti i miei errori colorati in blu Raccolta in un bouquet di non so che In mezzo ai libri, tra l’allievo e il pensatore Nasce il seme di un mondo migliore

credits

releases September 20, 2019

Tutti i brani sono scritti, arrangiati e suonati dai Klippa Kloppa

Testi:
Mariella Capobianco

Musica:
Mariano Calazzo
Simone Caputo
Marco Di Gennaro
Nicola Mazzocca

voce su "Cinghiali" e "Un mondo migliore": Mauro Baccigalupi

artwork: Giulia Palombino - www.giuliapalombino.com
mixato e masterizzato da Maurizio Giannotti - New Mastering Studio
prodotto da Snowdonia Dischi - Klippa Kloppa - Mauro Baccigalupi

Dedicato ad Andrea

license

all rights reserved

tags

about

snowdonia Busto Arsizio, Italy

Dal 1997 a oggi abbiamo prodotto un sacco di dischi e ne produrremo ancora. Se voi non li comprerete, pazienza. Rimanere incompresi ci renderà ancora più fighi.

contact / help

Contact snowdonia

Streaming and
Download help

Shipping and returns

Redeem code

Report this album or account

If you like Liberty, you may also like: